SAINT GERON

Provenienza: Francia

SAINT GERON

Provenienza: Francia

La sorgente Saint Geron in Auvergne nel Massiccio centrale della Francia si vanta di una lunga storia naturale. È una delle acque minerali naturalmente gassate con storia millenaria: sotto forma di pioggia l’acqua si infiltra nel suolo e scende nelle fessure per radicarsi profondamente sotto terra. Riemerge poi in superficie nello splendore della sua purezza, poiché durante il suo lungo percorso si é arricchita di sali minerali.

L’acqua Saint Geron ha ricevuto molti riconoscimenti: medaglia d’argento all’esposizione “Industrielle Méridionale de Nîmes” nel 1888, il Diploma d’Onore a Parigi, la medaglia doro ad Algeri nel 1889. Ricca di calcio e magnesio, la «reine des eaux de table» (regina delle acque da tavola), dichiara con fierezza le sue origini e le caratteristiche : «zéro bactérie». Per le sue virtù medicinali è raccomandata per contrastare l’anemia, problemi intestinali, il diabete o ancora il rachitismo e la gotta.

Alla sorgente millenaria spettava uno scrigno all’altezza della sua storia. Un contenitore raffinato all’altezza della sua freschezza sotterranea. Questo è l’oggetto in vetro, di 75 cl di contenuto, disegnato dall’artista spagnolo Alberto Bali: una bottiglia di forma slanciata a base quadrata, dai lati lievemente concavi che offrono una buona presa in mano.

La sorgente Saint Geron in Auvergne nel Massiccio centrale della Francia si vanta di una lunga storia naturale. È una delle acque minerali naturalmente gassate con storia millenaria: sotto forma di pioggia l’acqua si infiltra nel suolo e scende nelle fessure per radicarsi profondamente sotto terra. Riemerge poi in superficie nello splendore della sua purezza, poiché durante il suo lungo percorso si é arricchita di sali minerali.

L’acqua Saint Geron ha ricevuto molti riconoscimenti: medaglia d’argento all’esposizione “Industrielle Méridionale de Nîmes” nel 1888, il Diploma d’Onore a Parigi, la medaglia doro ad Algeri nel 1889. Ricca di calcio e magnesio, la «reine des eaux de table» (regina delle acque da tavola), dichiara con fierezza le sue origini e le caratteristiche : «zéro bactérie». Per le sue virtù medicinali è raccomandata per contrastare l’anemia, problemi intestinali, il diabete o ancora il rachitismo e la gotta.

Alla sorgente millenaria spettava uno scrigno all’altezza della sua storia. Un contenitore raffinato all’altezza della sua freschezza sotterranea. Questo è l’oggetto in vetro, di 75 cl di contenuto, disegnato dall’artista spagnolo Alberto Bali: una bottiglia di forma slanciata a base quadrata, dai lati lievemente concavi che offrono una buona presa in mano.

Giulio Cesare fu probabilmente il primo amante di Saint-Geron!
Amava l’acqua di Saint-Geron per vantarsi dei benefici nei suoi commentarii sulle guerre galliche.

Saint Geron 75 cl. effervescente
COD. STGV075EFF

CARATTERISTICHE

pH

6

Residuo Fisso a 180° (mg/l)

1158

Ca++ (mg/l)

79,1

Mg++ (mg/l)

53,7

Na+ (mg/l)

255,5

K+ (mg/l)

18,40

HCO3- (mg/l)

1128,9

SO4– (mg/l)

20,40

Cl- (mg/l)

44,20

NO3- (mg/l)

< 0,10